News  
     
 

Archivio News

2018

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

2006



 
27/11/2018 | LA VOCE DEI VOLONTARI


Il protagonista della voce dei volontari di oggi è Gabriele, volontario da più di tre anni, che ci racconta come l’esperienza, soprattutto all’interno del reparto, possa portare con sé dubbi e spinte di crescita personale che divengono tali grazie al supporto tra volontari che l’Associazione offre attraverso i momenti di condivisione mensile. Sono ormai più di tre anni che faccio parte di A.B.C. e l’esperienza del volontariato, specialmente in reparto è stata, e continua a essere, una fonte di crescita personale davvero importante. Come tutte le esperienze che fanno crescere, anche quella del volontariato, è emotivamente coinvolgente, contiene ostacoli da superare e preoccupazioni o dubbi da risolvere o con cui imparare a convivere.


Nel mio caso la preoccupazione maggiore riguarda l’impatto che il mio intervento può avere sulle persone incontrate in reparto. Mi trovo spesso a essere insicuro sul comportamento migliore da adottare in diverse situazioni. Spesso, una volta finito il turno in reparto torno a casa pensando a quali possano essere le sensazioni e le emozioni delle persone con cui ho parlato, chiedendomi se il mio intervento possa essere stato di aiuto. Durante l’attività di volontariato si entra in contatto con situazioni molto distanti dalla propria ed è facile perdersi nello sforzo di comprenderle e di trovare un modo per risolverle.
Discutere dei miei dubbi con altri volontari, mi ha aiutato a scendere a compromessi con i problemi che mi ero posto e ad accettare i miei limiti. Molto spesso, semplicemente raccontando agli altri i miei dubbi e preoccupazioni su determinati eventi accaduti in reparto, mi sono sentito liberato da un grosso peso.
Sicuramente è, inoltre, fonte di sicurezza sapere di far parte di un gruppo e di un’istituzione cui poter fare riferimento e chiedere consiglio in caso di necessità.
Credo, quindi, che l’esperienza di volontariato difficilmente possa portare a una crescita personale se non svolta all’interno di un gruppo che sintetizzi i valori dell’attività stessa e se non supportata da un confronto continuo con altri volontari.
Sono molto grato ad A.B.C. che, organizzando riunioni mensili e offrendo un supporto continuo, ha reso la mia esperienza di volontariato davvero fantastica.




..torna alla lista news ›
 
     
  Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo - onlus - Cod. Fiscale 01084150323   Credit: Altamira / Agora Web