News  
     
 

Archivio News

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

2006



 
18/03/2017 | LA VOCE DEI VOLONTARI

“Vibrazioni positive” che “danno colore alla vita”: è questo ciò che Federica sente di ricevere ogni volta che entra nelle stanze del reparto di chirurgia, luogo in cui incontra la forza, la tenerezza, l’ energia e l’amore dei piccoli pazientini e dei loro genitori.


“La mia esperienza con A.B.C.: mettere per iscritto le emozioni che ho provato e continuo a provare in reparto con i bambini mi risulta difficile. Paradossalmente trovo più semplice spiegare come mi sento ogni volta che esco: leggera! E allo stesso tempo così piena di vibrazioni positive che vedo colori ovunque!

Quei piccoli "fagiolini", nonostante soffrano, sono capaci di trasmettere una forza, un'energia e un amore impossibile da non captare.

Poi ci sono loro, i genitori, degli eroi, che nonostante non provino il dolore fisico dei propri figli, sono vittima di un dolore psicologico nel vederli così fragili, che al solo pensiero mi si stringe il cuore.

Mi ricordo molto bene la mia prima volta in reparto: ero terrorizzata all'idea di essere impacciata, fuori luogo, di essere "di troppo". Rimasi impressionata al punto tale da emozionarmi per una scena: una bambina di pochi mesi aveva appena fatto un intervento all'anca; vicino a lei il letto della mamma. Sono entrata con i ragazzi che erano di turno con me quel giorno e poco dopo le è venuto a far visita il fratellino di tre anni con la nonna: gli occhi di lui nel vedere la sorella si sono accesi e brillavano di una luce fortissima, come se vederla era l'unica cosa che realmente voleva fare. Non faceva altro che accarezzarla e darle i baci. Poi si è seduto e sdraiato accanto a lei nel lettino, anche lui con le gambe alte e anche da sdraiato continuava a stringerla: una scena tenerissima! In tutto questo la mamma che abbracciava entrambi. È incredibile quanto in bambini così piccoli ci siano una forza e una tenerezza infinite! 

Da questi piccoli ma giganti gesti di puro amore, dalla forza che trasmettono i genitori ai propri figli, che seppur siano stanchi fisicamente e psicologicamente non lo sono mai abbastanza da negare una passeggiata lungo il corridoio, una partita a forza 4 o una lettura, posso dire veramente che ogni volta che chiudo e mi lascio alle spalle la porta di quel corridoio magico, esco arricchita di emozioni, quelle emozioni pure che danno un colore alla vita!”





..torna alla lista news ›
 
     
  Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo - onlus - Cod. Fiscale 01084150323   Credit: Altamira / Agora Web