News  
     
 

Archivio News

2018

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

2006



 
05/11/2016 | LA VOCE DEI VOLONTARI

Uno “spazio” e un tempo per pensare, per nutrire la propria persona, per “scoprirsi” e per entrare in relazione con l’altro: tutto questo è e continua ad essere, ogni giorno, per Désirée il suo tirocinio, futuro volontariato, con A.B.C.


“Sono Désirée e ho iniziato la mia esperienza con A.B.C. da due mesi circa per svolgere il mio tirocinio universitario. Ricordo che al mio primo giorno da volontaria ero un po' intimorita, non sapevo bene cosa mi aspettasse né se sarei riuscita ad instaurare un rapporto con i bambini. Poi, però, già dopo essere stata nella prima stanza la paura non c’era più: i bambini e i genitori, infatti, spesso ti accolgono con un gran sorriso e alla fine si finisce per parlare, giocare e scherzare, si diventa in qualche modo tutti “amici”. Ricordo, per esempio, un giorno in cui io e altri volontari abbiamo giocato ad un gioco da tavolo con un bambino e tutta la sua famiglia: è stato un momento bello e divertente che spero abbia aiutato la famiglia e il piccoli paziente a pensare un po' meno alla realtà ospedaliera in cui si trovavano. Oppure ricordo quando un bambino mi ha preso per mano per mostrarmi i suoi giochi sparsi nella stanza chiedendomi se il giorno dopo sarei tornata a giocare con lui.

È una delle esperienze più belle che io abbia fatto e che, a parer mio, dovrebbero provare tutti; arricchisce moltissimo a livello personale e ogni giorno passato in reparto per me è un momento prezioso che mi insegna sempre qualcosa e mi fa pensare.

Questo volontariato non solo permette di dare ma anche di ricevere lezioni di vita.

Finito il mio tirocinio sicuramente continuerò a far parte dei volontari A.B.C.”.





..torna alla lista news ›
 
     
  Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo - onlus - Cod. Fiscale 01084150323   Credit: Altamira / Agora Web