News  
     
 

Archivio News

2018

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

2006



 
20/09/2016 | LA VOCE DEI VOLONTARI

Un mondo forte e genuino, una luogo di dolore ma anche di sorrisi, una realtà che invita a riflettere sulle proprie priorità e sui valori fondanti la vita di ciascuno: tutto questo è per Deborah, da poco volontaria dell’A.B.C., il reparto di chirurgia del Burlo.

 


“Il “lavoro” del volontario al Burlo sembra semplice: si carica il carrello di libri, DVD, giochi, pennarelli, poi si va in giro per le stanze a trovare i piccoli pazienti, cercando di rallegrare un po' le loro giornate passate in un lettino d'ospedale.

Dico “sembra” facile perché in realtà non lo è affatto!

Trovarsi davanti a tutti questi bambini sofferenti, con tubi e tubicini attaccati alle braccia, fa veramente male al cuore, e' una cosa che ti spiazza perché e' innaturale.

Mi chiamo Deborah, ho quasi 47 anni e da giugno di quest'anno ho cominciato la mia esperienza presso l'Associazione per i Bambini Chirurgici, operante all'ospedale Burlo di Trieste. Non ho molti servizi all'attivo e nemmeno qualche episodio rilevante da raccontare, quindi vorrei esprimere in questo scritto le mie impressioni e le emozioni provate durante il mio primo pomeriggio come volontaria al Burlo.

Era appunto giugno, periodo di elezioni comunali, ero appena uscita da un'esperienza con una lista civica, per cui avevo da poco sperimentato dal vivo la vita politica, per me un altro pianeta, diametralmente opposto a quello che è il mio carattere al limite dell'ingenuo... ma comunque, un'esperienza come tante che non mi sono pentita di aver vissuto.

Quel pomeriggio mi presento alle mie simpatiche “colleghe volontarie” e andiamo su, prepariamo il carrellino e ci avviamo verso le stanze...quello che provavo inizialmente era un normale desiderio di fare bene le cose, di dare una buona impressione di me e comunque avevo anche tanta curiosità!

Una volta entrate nelle stanze, ho iniziato ad incontrare i bimbi malati, alcuni erano anche più vispi di me, nonostante tutte le flebo attaccate alle braccine, altri avevano delle evidenti disabilità fisiche, ma quello che mi ha stupito in maniera sconvolgente era il loro sorriso sul volto, un sorriso che illuminava la stanza e che mi arrivava al cuore tanto da aver quasi la sensazione che  volessero loro consolare me e dirmi “ non ti preoccupare, stai tranquilla che non e' niente!”.

Quei sorrisi mi hanno conquistata, hanno toccato corde nascoste nel mio animo e sono diventati parte del mio cuore. Non dimenticherò mai più quei bambini e soprattutto le loro mamme, delle donne forti, in gamba, la dimostrazione vivente che l'amore materno sia qualcosa di trascendentale.

Quel giorno, finito il turno, ho fatto i conti con me stessa, con le mie sensazioni, mi sentivo un macigno pesantissimo sulle spalle per la pena che provavo, ma allo stesso tempo mi sentivo una forza nuova dentro, come se quei bambini mi avessero ricaricata con la loro energia e la loro grande voglia di vivere! Davanti a questa realtà, tutti i problemi che a prima vista sembrano insormontabili diventano delle sciocchezze. Tutti dovrebbero provare almeno una volta nella vita questa esperienza di volontariato, tutti quelli che si indignano per qualsiasi cosa o che si lamentano sempre capirebbero, davanti a questi bambini, quanto tutto il resto possa passare in secondo piano. Essendo uscita da un'esperienza politica ed avendo capito quanto quel mondo sia finto e ipocrita, con tutte quelle persone che davanti ti dimostrano un'amicizia sconfinata ma non sanno neppure come ti chiami e che si servono di te per il loro tornaconto, dopo quel primo pomeriggio al Burlo ho cambiato radicalmente pagina.

Sono felice di essere entrata in questo mondo, un mondo popolato da persone pure e generose, forti e coraggiose, che mi arricchisce nello spirito e che mi dà ogni volta delle grandi lezioni di vita!”.





..torna alla lista news ›
 
     
  Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo - onlus - Cod. Fiscale 01084150323   Credit: Altamira / Agora Web