News  
     
 

Archivio News

2018

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

2006



 
26/07/2016 | LA VOCE DEI VOLONTARI

Il GIOCO come momento di INCONTRO e SOCIALIZZAZIONE, fuori e dentro l'ospedale: Costanza oggi ci racconta come un pomeriggio nel reparto di chirurgia possa animarsi e "colorarsi" grazie alla condivisione di attività ludiche.


"Una giornata particolarmente piacevole che ho avuto modo di trascorrere all'interno del reparto risale ormai a qualche settimana fa. In turno eravamo in parecchi volontari, da qui la decisione di dividerci per non sovraffollare le stanze dei bambini. 

Io sono entrata in una stanza con tre letti e ho fatto così la conoscenza di Ciro e Gabriel, due simpatici bimbi di 7 e 10 anni. Insieme a loro c'erano diverse persone e l'atmosfera generale era tranquilla e scherzosa, forse perché nessuno dei due bambini era stato ancora operato. 

Si sono mostrati subito entusiasti del carrello con i giochi che avevo portato e, dopo un'accurata selezione, la loro preferenza è ricaduta su un gioco con le automobili. Abbiamo fatto diverse partite e i bambini erano talmente entusiasti del gioco che mi hanno chiesto di tenerlo per insegnarlo nel pomeriggio a mamma e papà. Terminato con le macchinine siamo passati al gioco dell'oca, classico ma sempre gradito. Questa volta si sono unite a noi anche la nonna di Gabriel e la mamma di Ciro e, dopo un'agguerrita lotta e un'interminabile partita, a spuntarla è stata l'oca di Gabriel. 

Mi sono trovata veramente bene e la cosa che mi ha fatto più  piacere è stata vedere come due semplici giochi abbiano permesso a due famiglie di divertirsi assieme, portando un po' di spensieratezza in un noioso pomeriggio in ospedale.

Qualche giorno dopo ho rincontrato Ciro, trovandolo questa volta in stanza da solo. Si era operato nei giorni precedenti e per fortuna si stava riprendendo bene.

Per quanto riguarda Gabriel, ho avuto modo di rivederlo diverse settimane più tardi mentre facevo animazione ad un battesimo. Mi ha fatta correre e sudare tutto il giorno ma sono stata veramente contenta di vederlo così scalmanato e soprattutto in un contesto completamente diverso da quello ospedaliero". 





..torna alla lista news ›
 
     
  Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo - onlus - Cod. Fiscale 01084150323   Credit: Altamira / Agora Web